libri universitari

L’Università costa, e questo è purtroppo un dato di fatto. Tasse universitarie, trasferte e acquisto dei libri universitari. Tutto ha un costo e nulla viene regalato. Se si tiene poi conto che il budget di uno studente è molto spesso ridotto all’osso, si fa presto a capire l’importanza del risparmio. Un risparmio che può partire proprio da un acquisto ponderato e consapevole dei testi universitari.

Le agevolazioni non valgono per tutto

Frequentare l’università in Italia non è un lusso, ma nemmeno un regalo. Iscrivere, frequentare i corsi e soprattutto acquistare i libri universitari, grava molto sulle tasche di ogni studente. Molte delle agevolazioni che esistono, riguardano poi sconti esclusivamente sulle tasse universitarie, o borse di studio per le iscrizioni, ma non contemplano l’acquisto di manuali e libri. Inoltre si tratta di libri particolari, testi e manuali molto scientifici, il cui prezzo è molto alto e varia a seconda del tema trattato. Testi che vengono, il più delle volte utilizzati, solo per qualche corso e poi dimenticati e inutilizzati.

Come risparmiare sull’acquisto dei libri universitari

Un primo vantaggioso modo è sicuramente quello di acquistare libri universitari usati online. Esistono oggi moltissime piattaforme online che permettono l’acquisto dell’usato, a prezzi veramente concorrenziali. Prima tra tutte la sezione Amazon dedicata ai libri universitari. Un buon modo per iniziare a farsi un’idea di quello che è possibile trovare in commercio sul mercato online. Altre piattaforme sulle quali è possibile trovare degli sconti interessanti sull’acquisto di libri universitari online sono Hoepli e Libraccio. Gli sconti normalmente si aggirano attorno al 10-15%, sembra poco, ma non è così per testi di alto valore. Su Amazon è possibile trovare testi universitari nuovi oppure usati. Hopli invece vanta un vasto catalogo di libri nuovi. Infine Libraccio è il paradiso del risparmio sull’usato (alcuni manuali addirittura si possono trovare con uno sconto del 50%).

Quando comprare i libri universitari

Meglio forse iniziare “fuori stagione”. Comprare in anticipo rispetto all’inizio delle lezioni, permette di approfittare di sconti ed offerte, introvabili con il passare del tempo. A seguire questa tattica però si corre un grave rischio. Esiste infatti l’incognita di comprare testi inutili per i corsi da frequentare. Questo purtroppo perché tra quello che c’è scritto sui programmi degli esami e quello che viene effettivamente insegnato in aula, c’è un abisso.
Si può comunque giocare d’anticipo per acquistare almeno il libro “master” del corso. Vale a dire il manuale principale che sicuramente non mancherà nel programma delle lezioni future. Per gli altri si può attendere.

libri universitari

L’acquisto tramite social

Oltre alle piattaforme online riconosciute e accreditate, un altro metodo utilizzato per cercare di acquistare libri universitari usati, è quello di sfruttare i social. Su Facebook ad esempio, esistono moltissime pagine e gruppi di studenti che mettono in vendita i propri libri usati. In questo caso è necessario armarsi di pazienza e sperare di trovare poi l’occasione giusta per le proprie tasche.

In Libreria

La buon vecchia cara libreria. Vicino agli Atenei è possibile trovare librerie accreditate alle quali è possibile rivolgersi per acquistare libri universitari usati. C’è solo un piccolo problema. Le code di attesa sono lunghe, alle volte infinite. Questo perché il canale è molto utilizzato e i relativi tempi di reperibilità, sono molto, molto lenti. É comunque una strada. Il consiglio è comunque quello di muoversi su più fronti.

In biblioteca

Prendere in prestito un libro per studiare, non è un brutto consiglio. Prendere in prestito invece un libro in biblioteca per fotocopiarlo e studiare sulla copia, invece si. Questo perché è illegale fotocopiare più del 15% di un testo originale. Detto questo, nulla vieta comunque di provare a sentire la propria biblioteca se disponesse già di alcune copie dei testi che vi occorrono.